Offerte finanziamenti senza conto corrente: chi può ottenere il finanziamento e come fare

Indice dei contenuti

Offerte di finanziamento con il conto corrente

Ciò che è sicuro è che andare a chiedere un finanziamento al proprio istituto di credito risulta assai più semplice per i clienti che si presentano presso la propria banca avendo un conto corrente intestato a se stesso e in tale istituto bancario.

Infatti, chi possiede un conto corrente presso una banca ha spesso delle agevolazioni in fatto ad offerte di finanziamento presso il proprio istituto di credito. Spesso si trovano sul mercato dei conti corrente molto vantaggiosi e che offrono, ad esempio, per i giovani, entro una determinata sogli di età prestabilita, dei tassi di interesse vantaggiosi e specifici  per accendere un mutuo o per richiedere un prestito personale alla banca. Oppure, agevolazioni in termini di tassi di interesse e proposte di finanziamento vantaggiose anche per altre categorie di persone, come il caso degli anziani pensionati che sono intestatari di un conto corrente presso una determinata banca e che quindi potranno beneficiare di finanziamenti con estrema facilità e rapidità.

Offerte di finanziamento senza il conto corrente

Se, invece, non si è intestatari di un conto corrente presso l’ istituto di credito al quale ci si rivolge per ottenere la concessione di un finanziamento non bisogna comunque disperare, perché esiste la possibilità concreta di ottenere un prestito personale anche senza che si abbia un conto corrente.

Ciò che potrebbe precludere la concessione di un finanziamento al soggetto che non ha un conto corrente intestato presso la banca alla quale egli si rivolge per ottenere il prestito è la mancanza di fiducia dell’ istituto di credito nei confronti del suo nuovo cliente. Infatti, nel caso in cui quest’ ultimo non sia in grado di dimostrare e documentare alla banca la sua capacità di adempiere agli obblighi di restituzione del finanziamento e quindi di possedere un reddito congruo in grado di rimborsare il prestito ricevuto in precedenza.

Spesso la banca alla quale ci si rivolge pone la soluzione (scorretta nei confronti del cliente) di aprire un nuovo conto corrente anche talvolta in maniera eccessivamente insistente. Questa metodologia veniva usata in passato ed era una regola per ottenere un’ offerta di finanziamento da una banca non propria, ma oggi non è più così. Questa richiesta non è più obbligatoria e si può ottenere un prestito personale anche senza avere un conto corrente presso la banca a cui si chiede il finanziamento.

Se il cliente che si rivolge alla banca possiede un conto corrente presso un altro istituto di credito la manovra di concessione del finanziamento sarà più agevole rispetto al caso in cui egli non abbia alcun conto corrente presso nessuna banca. Ma la possibilità esiste ed in questo articolo vi spiegherò in maniera più approfondita come ottenere un finanziamento senza avere un conto corrente.

Come fare per ottenere la concessione di un finanziamento senza avere un conto corrente

Come abbiamo già anticipato nel precedente paragrafo, esiste la possibilità di ottenere un prestito personale nel caso in cui non si sia titolari di un conto corrente presso l’ istituto di credito al quale si richiede il finanziamento. Andiamo adesso a vedere, nello specifico, come fare per beneficiare di un prestito senza avere un conto corrente.

La norme anti-riciclaggio impongono di avere un mezzo o uno strumento sul quale accreditare la somma richiesta ed escludono la concessione di un finanziamento in contanti se prevede una somma superiore ai 2000 euro.

Per ottenere un’ offerta di finanziamento la banca richiede al cliente di fornire la documentazione che attesti che egli possegga un reddito congruo e che garantisca quindi la solvibilità ed il rimborso secondo le cifre pattuite. Nel caso in cui questa richiesta non venga soddisfatta, la banca provvederà a rifiutare l’ istanza proposta da tale soggetto.

Soluzioni più convenienti per ottenere un’ offerta di finanziamento senza avere un conto corrente

Dopo aver capito come fare per ottenere un prestito personale senza avere un conto corrente presso la banca al quale si richiede il finanziamento, andiamo adesso a mostrare quali sono le soluzioni più vantaggiose che offre il mercato bancario in quanto ad offerte di finanziamento senza conto corrente.

Al giorno d’ oggi infatti le banche mettono a disposizione dei propri potenziali clienti un’ offerta per ogni esigenza che essi potrebbero avere, inclusa quella di prestiti personali a soggetti che non detengono un conto corrente presso il proprio istituto di credito.

Nello specifico, stiamo parlando di due soluzioni di compromesso che si pongono come alternativa al finanziamento diretto ad erogare il credito presso il conto corrente d’ appoggio aperto presso la banca in questione. Le due soluzioni sono:

  • Le carte prepagate con IBAN;
  • I prestiti finalizzati (credito revolving).

I prestiti con carte prepagate senza conto corrente

I finanziamenti tramite carte prepagate sono dei prestiti concessi senza che il cliente abbia un conto corrente. A questo, infatti, subentrano le carte prepagate con IBAN, le quali funzionano in maniera uguale al conto corrente, ossia fungono da strumento su cui vengono addebitate le rate del prestito.

Questa modalità di finanziamento, pur non avendo delle condizioni assai favorevoli (importi concessi limitati e tassi di interesse piuttosto elevati), risulta sempre più diffusa per via della sua semplicità e della sua immediatezza.

  • Con SpecialCash Postepay si possono ottenere dei piccoli presiti di 750, 1000 o 1500 euro, rimborsabili rispettivamente in 15, in 20 e in 24 mesi e con TAEG rispettivamente del 18,21%, del 16,51% e del 15,46%. Gli importi potranno essere erogati in maniera diretta e rapida sulla carta PostePay.
  • Con una carta prepagata Postepay Evolution si possono ottenere prestiti per un importo fino a 20.000 euro.
  • Con una carta prepagata Postepay Evolution Business si possono ottenere finanziamenti fino a 200.000 euro.
  • Con Prontissimo BancoPosta si possono ottenere prestiti di importi compresi tra 1750 e 20.000 euro, rimborsabili in 24 – 84 mesi e con TAEG fisso del 13,45%.
  • Prestiti tramite altri circuiti, come PayPal o CheBanca!

I prestiti finalizzati senza conto corrente

I prestiti finalizzati senza conto corrente sono dei finanziamenti concessi da un determinato istituto di credito che sono collegati all’ acquisto di un determinato bene o servizio. Il denaro prestato dalla banca viene trasferito direttamente al venditore e questa potrà essere rimborsata in vari modi.

A primo impatto i prestiti finalizzati senza conto corrente e senza il possesso di alcuna carta prepagata possono sembrare una soluzione ottima e rapida ma è bene non abusarne, dal momento che alla semplicità di ottenere il bene o il servizio che si desidera o del quale se ne ha bisogno sono accompagnate delle caratteristiche tecniche del prestito non proprio ottimali e vantaggiose. Infatti, questi tipi di finanziamenti presentano dei tassi di interesse molto alti rispetto a quelli che si hanno con normali finanziamenti presenti sul mercato.

Per questo motivo, statisticamente, a volte risulta difficile per i clienti che si avvalgono di questo strumento riuscire a rimborsare le rate del debito assunto e da quel momento si vengono a creare per costui una serie di problemi legati a questa inadempienza.

I prestiti finalizzati senza conto corrente sono molto utilizzati nei supermercati e nella grande distribuzione. Spesso vengono richiesti per riuscire ad acquistare elettrodomestici o altri beni di valore.

Prontissimo BancoPosta fornisce finanziamenti anche senza avere una carta prepagata Postepay Evolution. L’ importo massimo concesso è di 10.000 euro, viene erogato attraverso un bonifico domiciliato in ufficio postale e sarò rimborsato dal cliente tramite i bollettini postali.